Acquisti per le Gallerie dell'Accademia

Messaggio di errore

Notice: Undefined index: HTTP_ACCEPT_LANGUAGE in require() (line 2 of /accounts/accademia/www/.sandbox/accademia/webroot/themes/garland/index-1.php).
dal 26 Gennaio 2018 al 25 Febbraio 2018
Gallerie dell'Accademia
Pietro Bellotti, Autoritratto in forma di stupore
Bernardo Strozzi, La Parabola dell'Invitato a Nozze
Francesco Hayez, studi preparatori per la Distruzione del Tempio di Gerusalemme

Oltre alla mostra Canova, Hayez, Cicognara, il bicentenario è l'occasione per continuare un ampio programma di iniziative di conservazione e valorizzazione.

Venerdì 26 gennaio 2018 saranno presentati al pubblico gli acquisti di opere d'arte del 2017, un eccezionale incremento del patrimonio artistico del museo reso possibile dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, con la collaborazione di Venetian Heritage e di Venice in Peril Fund (Londra). Le opere saranno esposte in sala XVIa, al primo piano del museo, e in sala 10 al pianterreno.

LE OPERE:

Giorgio Vasari (1511-1574)La Speranza, dipinto su tavola, 1542
La tavola faceva parte del celebre soffitto a cassettoni composto da nove comparti eseguito dal maestro aretino per Giovanni Corner durante il suo breve soggiorno veneziano. Si trattava dell'ultima tavola ancora in mani private! Il soffitto ha rappresentato un momento essenziale dell’influenza della Maniera centroitaliana sulla pittura veneziana del Cinquecento, con notevoli influenze sulle testimonianze pittoriche successive.

Bernardo Strozzi (Genova 1581/82-Venezia 1644), La parabola dell’invitato a nozze, olio su tela, 1636
Il dipinto rappresenta una fondamentale testimonianza del pittore genovese in laguna, e costituisce un frammento di una più grande tela di formato ovale. La visione fortemente scorciata dal basso è dovuta al fatto che originariamente la tela fosse collocata sopra l’altar maggiore della chiesa veneziana dell’Ospedale degli Incurabili

Pietro Bellotti (1625 - 1700), Autoritratto in forma di stupore, olio su tela, 1654-1655
Il soggetto si segnala come uno dei più singolari e evocativi della vasta produzione di Bellotti, artista specializzato nella produzione di mezze figure, rese con vivo realismo e atteggiate nelle espressioni più varie, atte ad illustrare i differenti moti dell’animo umano

Francesco Hayez (1791-1882), studi preparatori per la "Distruzione del Tempio di Gerusalemme", Matita su carta
Una raccolta di 18 disegni di Francesco Hayez, studi preparatori per le figure che compongono la Distruzione del Tempio di Gerusalemme, il capolavoro della maturità dell'artista (1859-1867)