Sala XI
Primo piano

Sala XI

PROTAGONISTI DEL CINQUECENTO A VENEZIA: TINTORETTO E TIZIANO

Nel 1548 Tintoretto, non ancora trentenne, si impose sulla scena artistica veneziana grazie al sensazionale Miracolo dello schiavo per la Scuola Grande di San Marco. Sperimentando ardite soluzioni compositive e stilistiche, il pittore conquistò spazi e palcoscenici prestigiosi, come le Scuole e le sedi di rappresentanza della Repubblica veneziana. La sala offre un confronto con altri due protagonisti di quella stagione artistica: Pordenone, il cui linguaggio espressivo ebbe un forte impatto su Tintoretto, e Tiziano, imprescindibile punto di riferimento nel panorama artistico veneziano fino alla morte nel 1576.  

Opere esposte in questa sala
Giambattista Tiepolo, Girolamo Mengozzi detto Il Colonna
Jacopo Robusti detto Jacopo Tintoretto
Giambattista Tiepolo, Girolamo Mengozzi detto Il Colonna
Giambattista Tiepolo, Girolamo Mengozzi detto Il Colonna
Giambattista Tiepolo, Girolamo Mengozzi detto Il Colonna
Giambattista Tiepolo, Girolamo Mengozzi detto Il Colonna
Giambattista Tiepolo, Girolamo Mengozzi detto Il Colonna
Giambattista Tiepolo, Girolamo Mengozzi detto Il Colonna
Tiziano Vecellio
Jacopo Robusti detto Jacopo Tintoretto
Jacopo Robusti detto Jacopo Tintoretto
Jacopo Robusti detto Jacopo Tintoretto
Jacopo Robusti detto Jacopo Tintoretto